Lab Bella storia — 11 gennaio 2012

Nella giornata dell’11 gennaio, presso il cinema Metropolis di Paderno Dugnano, si è tenuto il laboratorio “Bella Storia”, che ha coinvolto le classi II D e II E della scuola media Allende-Croci.

Il workshop, organizzato da ICEI, fa seguito alla proiezione del film “O contador de historias” (Il raccontastorie), del regista brasiliano Luiz Villaça, proposto ai ragazzi in occasione del festival “Piccolo Grande Cinema”, svoltosi nel mese di novembre presso lo Spazio Oberdan di Milano.

Il film narra la storia di Roberto Carlos Ramos, dalla sua infanzia difficile in una favela brasiliana alla crescita in un istituto per ragazzi minorati, dove il fine ultimo è sopravvivere alle insidie della quotidianità. In seguito ai tentativi di fuga e di ribellione, il protagonista viene etichettato come irrecuperabile, ma riuscirà a riscattarsi con l’ausilio di un’istitutrice francese fino a trasformarsi da ragazzino analfabeta in stimato professore e acclamato scrittore.

Dopo una breve introduzione sullo Sri Lanka e sul progetto Serendipitalia, è stato proposto alle due classi un gioco interattivo basato sull’ascolto di una playlist di brani musicali, dei quali i ragazzi dovevano indovinare titolo o autore, con l’aiuto di piccoli suggerimenti. L’attività è stata ideata in analogia con il tema del film: le canzoni sono state scelte, infatti, perché il testo o la storia personale dei cantanti trasmettono il messaggio positivo di chi ha saputo lottare e vincere le difficoltà per realizzare i propri obiettivi. I ragazzi sono stati spronati a individuare simboli e significati contenuti nei testi proposti e a riflettere su come la fiducia in se stessi, la forza di volontà e il sostegno degli altri siano strumenti indispensabili per la crescita personale.

Difficoltà, paure, ostacoli e sfide…sono all’ordine del giorno, ma si possono superare, scoprendo che abbiamo sempre delle risorse personali rimaste inesplorate, che emergono proprio quando tutto sembra remare contro di noi. Ecco l’importante collegamento con il progetto Serendipitalia: grazie ad esso, infatti, noi di ICEI siamo venuti in contatto con le storie di ragazzi srilankesi che “ce l’hanno fatta” e hanno saputo trarre dall’esperienza della migrazione un’occasione di formazione e di  sviluppo delle proprie capacità.

In conclusione del pomeriggio, i ragazzi sono stati coinvolti in un esercizio “coreografico” di gruppo: ognuno doveva pensare ad un movimento che lo rappresentasse e mostrarlo al resto della classe che doveva poi realizzare una coreografia formata dai movimenti di tutti i componenti. Superato l’iniziale imbarazzo, i ragazzi si sono lasciati coinvolgere con entusiasmo, fino ad eseguire perfettamente la prova.

L’esperienza ha dato moltissima soddisfazione ai ragazzi, che hanno capito l’importanza della collaborazione con gli altri e come il rispetto del contributo di ognuno sia fondamentale per ottenere grandi risultati. Come si dice, l’unione fa la forza!

La classe vincitrice, scelta per lo spirito di squadra dimostrato, è stata premiata con il dvd del film “Into Paradiso”, della regista italiana Paola Randi, che affronta con ironia il tema dell’immigrazione e della diversità culturale in una Napoli multietnica, in cui forte è la presenza della comunità srilankese. Inoltre, a tutti i partecipanti, è stata offerto un “biglietto della fortuna”, un pensiero o un proverbio della tradizione srilankese.

Share

Leave a Reply